Crea sito

IL CICLONE SHIVA COLPIRÀ DURO L’ITALIA.

Buona serata a tutti,

Ormai ci siamo , mentre nella giornata odierna , il maltempo in atto ha regalato le prime nevicate in molte zone d’Italia anche fino in pianura, siamo in attesa del ciclone Groenlandese che sta già marciando verso l’Italia.

Oggi nevicate hanno interessato le pianure della Romagna dove ha nevicato fin sulle coste, zone interne marchigiane, laziali, abruzzesi, Toscana, e umbre.

Ecco la neve a Riccione in mattinata

Al sud ha prevalso la pioggia, mentre al nord il sole è stato padrone a parte leggere velature.

In serata la perturbazione in atto tenderà a risalire verso nord est, ci attendiamo nevicate quindi sul Triveneto ,sull’Emilia, e sul Friuli fino a quote pianeggianti.

Questa perturbazione farà da calamita al mostro che si sta già avvicinando al Nord Italia, e che sta già colpendo isole britanniche e Francia, con nevicate anche copiose a Parigi.

Ecco che l’impulso polare direttamente dalla Groenlandia approderà domani sull’Italia.

Mercoledì nuove piogge e rovesci sparsi avanzeranno in primis sulla Sardegna poi Toscana, Lazio, Umbria e Campania a partire dalle coste; entro fine giornata fenomeni anche su basso Tirreno e Sicilia a partire da Ovest. Neve fino a quote di bassa collina  o di pianura sull’alta Toscana, entro sera anche sulla Sardegna.

Precipitazioni sparse inoltre tra Emilia Romagna e Marche con quota neve prossima al piano.

Prestare molta attenzione, perché questo impulso avrà un minimo di bassa pressione prossimo ai 980hp, ciò significa minimi da ciclone ,quindi inusuale per il Mediterraneo e soprattutto in inverno!

Verso il pomeriggio di domani,la formazione di un minimo depressionario tra il mar Ligure e la Corsica, farà peggiorare forte il tempo sulla Liguria e il basso Piemonte.

Stante le basse temperature sarà neve! Neve anche a GENOVA E LEVANTE LIGURE per tramontana scura!

Neve copiosa sul basso Piemonte tra Astigiano ,Alessandrino, Cuneese.

Fiocchi o neve debole anche a Torino in risalita.

Entro la serata tarda fiocchi anche sul resto delle pianure di Piemonte e Lombardia per lo più coreografici.

Neve più intensa per le pianure a sud del Po, come Pavese, Lodigiano.

Sul resto d’Italia  condizioni difficili, venti impetuosi sul tirreno e isole maggiori, con raffiche oltre i 100kmh.

Temporali ,grandinate, vere e proprie bufere di neve in appennino potrebbero generare stati di emergenza soprattutto tra Abruzzo, Marche e Molise.

La situazione non è da sottovalutare anzi!! Tutta da monitorare.

Ci preme dire vista la difficoltà di previsione sulla perfetta collocazione del minimo, che anche ad evento in corso ci potrebbero essere delle modifiche anche sostanziali.

Uno spostamento anche di solo 40 km del centro di bassa pressione, potrebbe modificare completamente la previsione.

Ci sarà sicuramente chi sarà deluso e chi sarà sorpreso perché questo peggioramento non è di semplice lettura.

Questo sarà solo l’inizio.

Entro fine mese altri impulsi artici , colpiranno l’Italia, segno che il vortice polare ha subito ormai il colpo di grazia, per effetti di propagazione dello stratwarming passato.

Insomma prima o dopo ce ne sarà per tutti.

Un passo alla volta e positività che è quello che ci contraddistingue.

Possiamo decretare l’inizio del now casting.

Un saluto a tutti,

Christian

 

 

 

CONDIVIDI
  • 182
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    182
    Shares
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   
  •   
  •  
  •  
  •  
  •  
  •