Crea sito

NEL PROFONDO BLU

Per la rubrica “Orsiinviaggio” racconto la mia giornata all’acquario di Cattolica.Inaspettata e non programmata, causa tempo avverso.Per la verità io avrei passeggiato tutto il giorno sulla spiaggia, con le nuvole minacciose e il vento, ma devo adeguarmi anche alle passioni altrui, e quindi alternativa era l’Acquario.

La struttura esterna devo dire nulla di che, padiglioni di cemnte piuttosto freddi, ma poi una volta entrati nel mondo “Blu”, sono rimasta piacevolmente stupita.C’Era troppa gente e per i miei gusti ho potuto godere poco, ma il mondo sommerso mi ha affascinata.Innumerevoli pesci dai mille colori, forme e taglia che vivono nei nostri mari e oceani, fino ai predatori più temuti, gli squali, alle Murene cosi altezzose e schive, le mante elganti e buffe, e persino i pirania. Il mondo blu mi è piaciuto molto, pannelli esterni che raccontavano la storia di ogni singolo anfibio dentro agli acquari, immagini della Terra ricoperta dalle acque, accenni geologici ed ere glaciali.Ci sarebbero volute ore, per poter godere appieno ma tanti erano i turisti presenti e non sempre le riprese sono state nitide.

squali e murene
vasca degli squali

Purtroppo l’audio non è ei migliori, c’erano molti ambini sotto che guardavano e la qualità del suono è discutibile, anche perchè io li avrei ripresi nel silenzio

pesci di mille colori

Il mare l’ho detto mi piace guardarlo, all’orizzonte, sentire il rumore delle onde, ma non è un elemento che rientra nelle mie corde.Eppure ne ammiro la forza e sopratutto quello che non fa vedere, cioè un modno sommerso che nel silenzio ovattato che l’acqua sa creare muovo ogni giorno da millenni, esseri viventi che non parlano tra loro, ma vivono in simbiosi, fluttuando in luoghi oscuri e nacosti.Il mare ha una forza sua, ed è sicuramnete il padrone della Terra , in quanto è la componente principale del nostro pianeta.Acqua. e da qui si snocciola un po’ tutta la storia, che porta poi alla pioggia, alla neve alla vita.Tutto nasce dall’acqua.